Xagena Mappa
Medical Meeting
Neurobase.it
Dermabase.it

Artrite reumatoide attiva che non risponde adeguatamente agli inibitori del TNF: efficacia e sicurezza di Tocilizumab, Rituximab, Abatacept e Tofacitinib


Uno studio ha valutato l'efficacia e la sicurezza dei farmaci biologici e di Tofacitinib ( Xeljanz ) nei pazienti con artrite reumatoide che mostrano una risposta inadeguata al fattore di necrosi tumorale ( TNF ).

È stata eseguita una meta-analisi per combinare le prove dirette e indirette da studi clinici controllati randomizzati che hanno esaminato l'efficacia e la sicurezza di Tocilizumab ( RoActemra ), Rituximab ( MabThera ), Abatacept ( Orencia ) e Tofacitinib nei pazienti con artrite reumatoide che non rispondono in modo adeguato agli inibitori del TNF.
Quattro studi randomizzati con 1.796 pazienti hanno soddisfatto i criteri di inclusione.

Il gruppo Tocilizumab 8 mg ha mostrato un significativamente più alto tasso di risposta ACR20 ( American College of Rheumatology 20% ) rispetto ai gruppi Abatacept e Tofacitinib.

La probabilità basata sulla superficie sotto la curva SUCRA ( SUrface under the Cumulative Ranking curve ) ha indicato che Tocilizumab 8 mg ha presentato la più alta probabilità di essere il miglior trattamento per raggiungere il tasso di risposta ACR20 ( SUCRA=0.9863 ), seguito da Rituximab ( SUCRA=0.6623 ), Abatacept ( SUCRA=0.5428 ), Tocilizumab 4 mg ( SUCRA=0.4956 ), Tofacitinib 10 mg ( SUCRA=0.4715 ), Tofacitinib 5 mg ( SUCRA=0.3415 ) e placebo ( SUCRA=0 ).

Per contro, la sicurezza in base al numero di ritiri a causa di eventi avversi non ha mostrato differenze significative tra le opzioni di trattamento.

In conclusione, Tocilizumab 8 mg è stata la seconda linea biologica non-TNF con le migliori prestazioni per quanto riguarda una buona risposta precoce sulla base del tasso di risposta ACR20, e con un profilo di sicurezza accettabile, seguito da Rituximab, Abatacept e Tofacitinib nei pazienti con artrite reumatoide e una risposta inadeguata alla terapia anti-TNF, e nessuno di questi trattamenti è risultato associato a un rischio significativo di ritiro a causa di eventi avversi. ( Xagena )

Lee YH, Bae SC, Int J Rheum Dis 2015; Epub ahead of print

Xagena_Medicina_2015



Indietro

Headlines

L’Atorvastatina ( Lipitor, Torvast ) ha ridotto alcuni recettori solubili del fattore di necrosi tumorale-alfa ( TNF-alfa ) nei pazienti con lupus eritematoso sistemico ( LES ). Un totale di 88 don ...