Xagena Mappa
Medical Meeting
XagenaNewsletter
Dermabase.it

Artrite reumatoide: l’Idrossiclorochina è associata a ridotti eventi cardiovascolari


La malattia cardiovascolare ( CVD ) è la principale causa di morte nei pazienti con artrite reumatoide ( RA ).
Questo studio è stato il primo a segnalare l'associazione tra Idrossiclorochina ( Plaquenil; un farmaco antireumatico che è stato associato a ridotto rischio di diabete mellito, a un profilo lipidico meno aterogeno, e a proprietà antitrombotiche ) con la malattia cardiovascolare nell'artrite reumatoide.

Nel periodo 2001-2013 è stata costituita una coorte retrospettiva di pazienti con artrite reumatoide; sono stati esclusi i pazienti con malattia cardiovascolare precedente alla diagnosi di artrite reumatoide.

I pazienti sono stati classificati come utilizzatori di Idrossiclorochina e come non-utilizzatori.

L'endpoint primario era la malattia cardiovascolare definita come un composito di malattia coronarica, ictus, attacco ischemico transitorio ( TIA ), morte cardiaca improvvisa, e arteriopatia periferica con procedura di rivascolarizzazione arteriosa.
L'endpoint secondario era un composito di malattia coronarica, ictus e attacco ischemico transitorio.

Hanno preso parte allo studio 1266 pazienti con artrite reumatoide, 547 utilizzatori di Idrossiclorochina, e 719 non-utilizzatori.

Durante il periodo di osservazione si sono verificati 102 eventi cardiovascolari, 3 tra gli utilizzatori della Idrossichinidina e 99 tra i non-utilizzatori.

Il modello di Cox integralmente corretto ha mostrato un hazard ratio di 0.28 ( IC 95%, 0.12-0.63, p=0.002 ) per la malattia cardiovascolare incidente e 0.30 ( IC 95%, 0.13-0.68, p = 0.004 ), rispettivamente, per il composito malattia coronarica, ictus, e attacco ischemico transitorio per gli utilizzatori della Idrossiclorochina contro i non-consumatori.

In questo studio l’utilizzo di Idrossiclorochina è risultato associato a una diminuzione del 72% del rischio di malattia cardiovascolare nei pazienti con artrite reumatoide.
Se questi risultati preliminari saranno confermati in studi più ampi, i risultati potranno essere utilizzati come un razionale per uno studio randomizzato con l’impiego della Idrossiclorochina per la prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari in pazienti con artrite reumatoide o in pazienti reumatici ad alto rischio. ( Xagena )

Sharma TS et al, J Am Heart Assoc 2016; 5 (1). pii: e002867. doi:. 10,1161 / JAHA.115.002867

Xagena_Medicina_2016



Indietro

Headlines

L’Atorvastatina ( Lipitor, Torvast ) ha ridotto alcuni recettori solubili del fattore di necrosi tumorale-alfa ( TNF-alfa ) nei pazienti con lupus eritematoso sistemico ( LES ). Un totale di 88 don ...